4 consigli per i fumetti erotici

fumetti erotici marketing

TENDENZA 2020: I NUOVI FUMETTI EROTICI.

In effetti tra i nuovi fumetti erotici e intervistando Blumye è emersa una nuova generazione, differente dai classici distribuiti dalle case editrici, che si propone al web con serialità e innovazione. Insomma se cerchi la Fenech con le ciabattine pelose non appartiene ai nuovi fumettisti dell’erotico, anche perché negli anni settanta non erano ancora nati.

Opportunamente la tendenza diventa web comics, in modo particolare in Instagram. Purtroppo ti ricordo che un follower reagisce in 1/2 secondi per apprezzare, o restarne perfino disgustato dal tuo post, aspetti evidenziati dalle ultime ricerche di Sentiment Analysis dei Social Media.

Non si tratta di essere pudici, ma la percezione di alcune immagini, anche di risposta inconscia, possono infastidire il follower e perderlo per un secondo! Considerando che chi lavora sui fumetti erotici è un valido artista per conoscenze anatomiche, è necessario valutare dei piccoli consigli. Proponiti con trasparenza, serenità e professionalità tra i social media.

1 – SCEGLI IL SOCIAL MEDIA ADATTO AI FUMETTI EROTICI

Ad oggi nel panorama dei social media quello più sconsigliato è indubbiamente Facebook. Il suo algoritmo sta facendo una strage, pensa non ti approva la pubblicazione di fumetti di genere. Al contrario Instagram offre funzioni per cui puoi creare un profilo senza rischiare. Non parliamo di Tik Tok in cui la segnalazione arriva con il nome del profilo in chiaro e si sa i cinesi hanno una censura fin troppo restrittiva per noi italiani.


Trovi interessante ricevere contenuti di web marketing applicati al fumetto online?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

2 – PERCHÉ NON CONSIGLIO FACEBOOK

Partiamo dal fatto che pur avendo un pagina ben strutturata dovresti trovare un compromesso continuo, che per alcuni dettagli tende a cancellare i post. Inoltre chi ti segue è coinvolto nel retargeting. Cosa vuol dire: che ogni volta (e in base all’impostazione privacy dei follower e della stessa pagina) quando viene visualizzata la pagina tra i suggeriti riporta che anche Tizio e Caio la seguono, e sui fumetti erotici non a tutti piace condividere questa preferenza. Hai presente cosa succede con Wish? In cui ti trovi coinvolto in post imbarazzanti perché hai semplicemente avuto accesso all’app con il login. Ecco.

3 – INSTAGRAM FA PER TE!

Recentemente il mio consiglio è di scegliere Instagram. Hai strumenti validi come le stories/IG TV per condividere il tuo processo creativo più efficaci di Facebook.

Preferibilmente aggiorna il tuo account in privato, non limiti le visualizzazioni in quanto il social ti ha già indicizzato per gli #hashtag. Difatti ti invito a metterne sempre uno chiave nella BIO.

Inoltre esistono delle sigle italiane per indicare i contenuti, come:

  • BA: Bambini accompagnati
  • VM 12: Vietato ai minori di 12 anni
  • VM 14: Vietato ai minori di 14 anni
  • VM 18: Vietato ai minori di 18 anni

L’ultimo accorgimento è pubblicare post con stickers sui dettagli vietati, onde evitare le segnalazioni da parte di utenti sensibili e i no follower.

4 – CREA UN AMBIENTE ESCLUSIVO

Come fare per essere sicuri di mostrare i contenuti sensibili e vietati al follower consenziente? Prendiamo in prestito una semplice tecnica di web marketing: rimanda la visione senza censure in esterno alla piattaforma in cui non sei soggetto alla regolamentazione delle violazioni alle normative.

Guarda caso i 3 canali che ho scelto per te hanno anche un altro obiettivo: la vendita. Interessante vero?!

  • Patreon: una piattaforma che in forma di abbonamento consente piccole entrate, riservando ai sostenitori i tanto ricercati contenuti nascosti.
  • Newsletter: pubblica il link al tuo sito web in cui si prevede l’iscrizione riservata. I vantaggi sono notevoli: maggiore traffico al sito e la creazione di una mailing list per una futura vendita.
  • Telegram: si proprio lui! Crea un canale privato in cui puoi condividere PDF – storie esclusive, link affiliati (Amazon) e altri che portano all’acquisto del tuo fumetto.

In quest’ultimo caso, noi ci siamo con COMIX V.M. e abbiamo il nostro riscontro. Se vuoi vedere come pubblichiamo nel canale clicca qui.

Ciò nonostante ricorda che il sito web resta sempre importante, sono consapevole che da meno soddisfazioni nell’immediato ma sarai indicizzato non solo su Google anche eEcosia, Bing, Yandex…

Siccome il mercato italiano offre poche opportunità per i fumettisti del genere, dovresti migliorare l’aspetto internazionale:

  • realizza un sito multilingue,
  • collegalo con qualsiasi piattaforma di analisi traffico, Google Analytics è il migliore.
  • crea un portfolio artistico, i cui dettagli rimandali ai tuoi canali di vendita.

IN CONCLUSIONE

Spero di averti dato delle indicazioni per migliorare il tuo profilo da fumettista. Credo che su alcuni punti potremmo aggiungere altri spunti di riflessione. E se sei già un fumettista dell’erotico ti va di suggerirmi nei commenti l’aspetto che più ti interessa?

fumetti online

Iscriviti alla newsletter: la guida del fumettista online!