La donna delle vignette satiriche

fumetti al femminile

EKRA E LE SUE POPOLARI VIGNETTE SATIRICHE.

Le vignette satiriche conquistano i social media con Erika De Giglio, scopri il suo profilo Instagram per conoscere il suo talento. Io l’ho fatto e ho incontrato una delle migliori illustratrici del web. Nel mio progetto tra satira e umorismo non potevo conoscere il punto di vista femminile e le ho proposto una breve intervista. Sai che l’autrice Erika si è lanciata nel business digitale su Redbubble e ETSY, le migliori piattaforme per guadagnare con la tua creatività.

 

Grazie per il tuo interesse nel magazine, allora perché non scoprire i Fumetti N O  L I M I T S ! Leggi di più.

 

 

Conosciamo meglio EKRA e i suoi talenti, ringraziandola della sua partecipazione.

BIO LAVORO
Nata nel 1986 a Milano.
La necessità di disegnare mi ha portato a scegliere un’occupazione che mi permettesse di farlo sempre.
Per questo ho intrapreso studi artistici che mi hanno portato alla Scuola del fumetto di Milano dove mi sono specializzata in fumetto e illustrazione per l’infanzia.
DAL 2008 lavoro per case editrici italiane e francesi come copertinista, colorista e illustratrice (Piemme, Fleurus, Edizioni il Ciliegio, Rusconi, Piccolia)
Realizzo vignette satiriche da sempre, ma solo dal 2018 è diventata una vera e propria professione(rdd, bartolini, airc). Scopri la pagina Facebook.

Partiamo con l’intervista:

  1. Cosa racconti tra le tue vignette popolari su Instagram?
    Le vignette nascono molto spontaneamente per raccontare impressioni personali su fatti di vario genere.
    Si va dall’amore per il cibo, ai gatti, alle problematiche del mestiere del disegnatore, alle fobie… di tutto insomma!
  2. Quali sono i tuoi strumenti di lavoro?
    Lavoro in digitale con una Cintiq da molti anni, anche se la colorazione manuale rimane il primo amore.
  3. Come vivi la dualità tra illustrazione e vignette?
    Le vignette sono ancora la parte di me libera, senza freni né modifiche.
    Le illustrazioni per il momento fanno parte della mia sfera lavorativa, quindi sono vincolate da una serie di fattori. Mi piacerebbe un giorno poter pubblicare un albo
    illustrato realizzato con la stessa libertà stilistica e narrativa che uso per le vignette.
  4. Umorismo o satira?
    Satira! Fa sorridere ma soprattutto riflettere e ragionare.
  5. Chi sono le vignettiste che ti ispirano?
    Adoro le vignette di Sarah Scribble (Sarah Andersen)!
    Ho anche molti riferimenti maschili: Leo Ortolani, Vauro, Walter Leoni, Natangelo.
  6. Quanto conta essere donna nel mondo dei fumetti secondo te?
    Per quanto mi riguarda essere uomo o donna non dovrebbe fare alcuna differenza, dovrebbe essere il tuo lavoro a parlare per te.
    Ma la realtà è diversa e sono ancora lontani i tempi della parità di genere (in questo e in tanti altri settori).

BIO PERSONALE
È da quando sono piccola che amo far ridere le persone, e con l’adolescenza mi sono appassionata sia alle strip umoristiche che alle immagini dai contenuti forti, significativi…immagini che parlano di realtà scomode e dicono cose che non tutti hanno il coraggio di dire.
In un mondo lavorativo pieno di oneri, modifiche e compromessi ho trovato la mia valvola di sfogo: Ekra.
È la mia ‘pausa sigaretta’ (non fumo), il mio svago, la possibilità di fare qualcosa d’interamente mio senza essere censurata o modificata, infatti il personaggio dai capelli verdi sono proprio io.
In futuro vorrei non essere più condizionata da tutto questo politically correct dilagante che avanza come il Nulla di Fantàsia e appiattisce l’espressività.

Grazie della condivisione: