B.R.A.V.I. la prima raccolta

La prima raccolta dei fumettisti popolari: B.R.A.V.I.

Il 2022 diventa social per le nuove produzioni di Festina Lente Edizioni con una prima raccolta di nomi conosciuti tra i fumetti, webcomics e vignette: linea comune? Ridere!

 

Grazie per il tuo interesse nel magazine, allora perché non scoprire i Fumetti N O  L I M I T S ! Leggi di più.

 

 

Bravi! è un acronimo che sta Brevi Racconti A VIgnette. Questa collana, di cui questo libro è il primo volume, si propone dunque di dare spazio e valorizzare una particolare forma di narrazione fumettistica che ha allietato – e continua a farlo tuttora! – le letture di molte generazioni e che oggi, ahinoi, in Italia fatica a trovare spazi per potersi esprimere, vale da dire la comic strip.

La striscia è un mondo libero: non c’è un vincolo di stile, d’idee, di linguaggio, e la forma assai sintetica con cui si presenta (una, due, al massimo tre inquadrature, i dialoghi ridotti al minimo e un tratto grafico talvolta più che essenziale) bene si addice a un mondo che mai come oggi va così tanto di fretta.

In questo libro sono presenti 18 autori, molto diversi tra loro per età anagrafica, esperienze editoriali e stile espressivo, tutti accomunati però dalla voglia di strappare un sorriso con le loro brevi storie a vignette.

La raccolta: BRAVI! Brevi Racconti A Vignette! è disponibile su Amazon.

Gli autori e le serie presenti in questo volume

  • Athos CareghiPacifico
  • Antonio Oak CarraraMr. Nerd&Sassi
  • Monica Ciabattini Fred
  • CiusQuiff
  • Espen Scemo chi legge
  • FleoUna vita da bancario
  • Franca & TotiQuasi sufficiente
  • FredLeone da tastiera
  • Mika FusatoIngegnere che passione
  • Luca Galimberti Mr. Pidgen
  • GiulianoL’anacoreta
  • Agostino Longo  – Le pillole di Ago
  • Veronica Palmegiani – Vero’s family
  • Panif – Regnok
  • Eugenio SaintPierreChiamatemi Stan
  • Francesco SilibertoEhiasine
  • Salvatore TestaTeo & Dolinda
  • Enrico ET TrentinNestoRe 

BRAVI! QUANDO I FUMETTISTI SI UNISCONO

Prendete 18 fumettisti e dategli una sola regola: riuscire a divertire raccontando delle brevi storie a vignette, ovvero con delle comic strip.
Ecco, è nato così “BRAVI!”, che è il titolo del nuovo libro in uscita in questi giorni per i tipi della casa editrice ferrarese Festina Lente Edizioni.
Un titolo che, a ben vedere, è anche un programma visto che non è altro che l’acronimo di “Brevi Racconti A Vignette”, ma è anche un elogio ai fumettisti che hanno raccolto l’invito lanciato in rete da Festina Lente Edizioni qualche mese fa e che, con le loro strisce, hanno reso possibile questa pubblicazione.
Ma c’è qualcosa di più, infatti nella copertina in alto a sinistra appare anche un’etichetta svolazzante su cui vi è scritto “Volume 1”, perché “BRAVI!” è un progetto aperto e in divenire, come spiega l’editore nel breve trafiletto che apre il libro, e dunque altri libri seguiranno e altri fumettisti, a quanto si dice, stanno già scaldando i motori per unirsi a questa allegra brigata.
Chi ha abbastanza primavere sulle spalle si ricorderà certamente quanto fosse bello (ma anche facile) leggere le strisce di Schultz, Quino, Mort Walker, Jim Davis o i nostrani Bonvi e Origone.

Oggi invece in Italia le comic strip faticano non poco a trovare sbocchi e visibilità adeguate in editoria, nonostante siano molto apprezzate e abbiano una grande vitalità sul web.

Ecco “BRAVI!” si propone di fornire uno spazio in cui chi ama disegnare strisce umoristiche possa incontrare in maniera non effimera chi ama leggerle. Per questo il panorama dei fumettisti presenti nella pubblicazione è molto eterogeneo, sia per età anagrafica degli autori sia per stile grafico e sense of humor e pure le tematiche trattate dalle varie serie presenti nel volume sono le più disparate: dalle avventure antimilitariste del soldato “Pacifico” agli episodi di vita familiare di “Vero’s family”, dagli animali social di “Leone da tastiera” alle vicende scolastiche di “Quasi sufficiente”, per non parlare poi del fedele e veritiero ritratto della vita quotidiana degli ingegneri in “ICP: ingegneri che passione”, per citare solo alcune delle serie presenti.

Unico denominatore comune è infatti la voglia di divertirsi e di far divertire.
Ci sono riusciti? A parer nostro sì, dunque BRAVI!


Grazie della condivisione: