Il diritto d’autore: tutela e diritti

MA CHE COS’È IL DIRITTO D’AUTORE?

Effettivamente a oggi possiamo accedere con estrema facilità a testi, foto e illustrazioni. Basta uno screenshot sul proprio dispositivo e averlo salvato in galleria, potrebbe violare il diritto d’autore previsto.

Spesso si crede che, per il semplice fatto che l’autore abbia deciso di condividere il suo fumetto in forma gratuita e in modalità pubblica su un social media o sito web, non vi siano limitazioni nel loro utilizzo e che pertanto sia concesso un uso anche commerciale. Innanzitutto dobbiamo riflettere, che se pubblichiamo un’opera creativa in un determinato social media saremo tutelati dal regolamento accettato al momento della registrazione.

Facciamo una prima differenza: l’utilizzo di fotografie personali è una violazione di privacy mentre fotografie in termini artistici riguarda il diritto d’autore.

ELENCO OPERE TUTELATE DAL DIRITTO D’AUTORE.

All’interno dell’art. 2 del LDA sono elencate espressamente una serie di opere che la legge tutela.

Nell’art. 2 del LDA le opere tutelate sono le seguenti:

  • opere letterarie, drammatiche, scientifiche, didattiche, religiose, sia in forma scritta che orale;
  • composizioni musicali, le opere drammatico-musicali e le variazioni musicali costituenti di per sé opera originale;
  • opere coreografiche (l’arte di comporre balletti) e pantomimiche (rappresentazione teatrale affidata esclusivamente all’azione mimica);
  • opere della scultura, della pittura, dell’arte del disegno, della incisione e delle arti figurative similari e la scenografia;
  • disegni e le opere dell’architettura;
  • opere dell’arte cinematografica;
  • opere fotografiche;
  • programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purché originali quale risultato di creazione intellettuale dell’autore;
  • banche di dati, intese come raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti e individualmente accessibili;
  • opere del disegno industriale che presentino di per sé carattere creativo e valore artistico.

L’elenco riportato non è tassativo, importante è che siano opere d’ingegno e di carattere creativo.

QUALI SONO I DIRITTI DELL’AUTORE.

Il titolare del diritto d’autore è colui che ha realizzato l’opera. L’art. 6 del LDA dispone quanto segue: “Il titolo originario dell’acquisto del diritto di autore è costituito dalla creazione dell’opera, quale particolare espressione del lavoro intellettuale.

Da ciò ne deriva che il diritto d’autore su un’opera si costituisce tramite la creazione della stessa. Per poter ricevere tutela, non deve depositare o registrare l’opera necessariamente ma deve essere in grado di provare che l’opera è stata da lui creata. Ecco perché vale ancora la prassi di conservare le bozze soprattutto nell’era digitale. Per facilitare la dimostrazione esistono piattaforme online utili come Patamu.com che io stessa ho utilizzato per i miei fumetti inediti. Una semplice registrazione ne certifica la paternità e la data di creazione.

In Italia, come sappiamo, esiste la SIAE la quale rilascerà al depositante un’attestazione specifica. Ovviamente parliamo anche di diritti morali che economici.

Ti ricordo che puoi aggiungere una licenza online, scopri di più leggendo un articolo che ho dedicato a Creative Commons per il fumetto.

1 – Diritti morali

L’art. 20 del LDA riconosce il diritto dell’autore a rivendicare la paternità dell’opera e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione o altra modificazione, e a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione.

Tale diritto riservato all’autore è inalienabile e pertanto può essere esercitato anche qualora i diritti patrimoniali derivanti dalla creazione dell’opera siano stati ceduti a terzi.

2 – Diritti di utilizzazione economica

L’autore ha inoltre il diritto esclusivo di utilizzare economicamente l’opera in ogni forma e modo originale, o derivato. Fatta eccezione se vengono regolarmente ceduti a terzi solitamente a titolo oneroso.

Tuttavia, se l’opera è stata ottenuta nel corso e nell’adempimento di un contratto di lavoro o è stata commissionata, entro i limiti prestabiliti nel contratto o nell’accordo, il diritto esclusivo di utilizzazione economiche è attribuito al datore di lavoro o al committente.

…E SE UTiLIZZANO IL MIO FUMETTO SENZA CHIEDERE?

Capita più spesso di quanto si pensi che, ad esempio, una vignetta venga ricaricata come nativa di un account per fare satira o perfino pubblicità. Ebbene un autore può far valere i suoi diritti chiedendone la cancellazione. E se questo non bastasse esistono strumenti gratuiti e facilmente attivabili per segnalare la presenza di contenuti che presentano un uso illecito di un’opera tutelata da diritto d’autore (come la voce: Segnala). Un altro rimedio stragiudiziale, quindi che possiamo fare in piena autonomia, è l’istanza all’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni). Tale procedimento è volto a tutelare (come riportato dal sito):

  • opere digitali, ovvero un’opera o parti di essa (di carattere sonoro, audiovisivo, fotografico, videoludico, editoriale e letterario) che è stata diffusa online.
  • servizi di media audiovisivo o radiofonico, ovvero programma televisivo e radiofonico predisposto da un fornitore e trasmesso televisivamente o radiofonicamente.

L’istanza va presentata inviando l’apposito modello da compilare online e da inviare successivamente all’Autorità.

Spero che non ti debba trovare in una di queste situazioni spiacevoli; nell’ambito di una netiquette vige solo una legge essere eleganti nel condividere contenuti menzionando le fonti.

Hai qualche domanda sul Diritto d’autore?

Grazie della condivisione: