Categoria: Around Web

Alla ricerca del fumetto online perduto! Segnaliamo le novità in arrivo nelle newsletter delle case editrici e gli ultimi comunicati stampa. La modalità della lettura è cambiata: oggi si risponde all’esigenza di essere sempre in tempo e fugacemente emozionanti. Sul nuovo social TikTOK ci sono io che disegno! Cerca @madamesh!

 

LO SCIROCCO DI BAO PUBLISHING

Sospeso tra Venezia e la Sicilia, Scirocco è il libro più maturo di Giulio Macaione. Parla di una ragazza che vuole danzare, di suo padre che non si vuole concedere di amare ancora, e della madre di lui, vero collante di quella famiglia scomposta, ma a suo modo molto unita, che decide di prendere una decisione controversa davanti alla scoperta di una brutta malattia.

EDITORE: BAO

Grazie della condivisione:

LE MALDICENZE

BAO ripropone, con copertina e introduzione inedite, in questo corposo volume. Sia Barba di perle che L’orgoglio di Leone sono storie di accettazione di sé, di sfida ai benpensanti, di comprensione della propria identità. Due storie importanti tra i fumetti LGBT+ italiani, magnificamente raccontate da una delle migliori fumettiste italiane, e che finalmente sono disponibili in un’edizione definitiva, per far parte degnamente della library dei lavori dell’autrice Flavia Biondi.

EDITORE: BAO

Grazie della condivisione:

SERGIO TOPPI, CHAPUNGO

Con l’arrivo dei conquistadores gli antichi dèi aztechi muoiono nel sangue. Ancora una volta, con Toppi, la storia si immerge nel fantastico…Tzoa Cotlan 1521: In questa storia Toppi ci racconta l’arrivo dei conquistadores in Messico. Quematzin invocherà gli dèi per quello che sembra essere il suo ultimo combattimento.

EDITORE: NPE

Grazie della condivisione:

LE NUOVE SOTTILISSIME ASTUZIE DI BERTOLDO: E ALTRE PIACEVOLI STORIE.

fumetti da leggere

Bertoldo è l’incarnazione dell’uomo semplice e rozzo, ma dall’intelligenza non comune, alle prese col potere e la spesso amara realtà di tutti i giorni. Tuttavia il Bertoldo di Pinù, pubblicato per la prima volta all’inizio degli anni Settanta, pur prendendo le mosse dal personaggio creato da Giulio Cesare Croce nel ’600, si muove in autonomia con storie proprie che sono il pretesto per l’autore, giocando con ironia su elementi di voluto anacronismo, per satireggiare il presente (di allora), una realtà colta con un sorriso bonario ma caustico che non è poi cambiata di molto rispetto a oggi.

Ed. @FESTINALENTEEDIZIONI

Grazie della condivisione: